Dalla Società Ingegneri e Industriali alla Società Ingegneri e Architetti. Fondazione e rifondazioni della Siat

Il contenuto (Full text) non è disponibile all'interno di questo archivio. Spedisci una richiesta all'autore per una copia del documento
Tipo di pubblicazione: Articolo su rivista
Tipologia MIUR: Contributo su Rivista > Articolo in rivista
Titolo: Dalla Società Ingegneri e Industriali alla Società Ingegneri e Architetti. Fondazione e rifondazioni della Siat
Autori: Volpiano M.
Autori di ateneo:
Titolo del periodico: ATTI E RASSEGNA TECNICA - SOCIETA' DEGLI INGEGNERI E ARCHITETTI IN TORINO
Tipo di referee: Tipo non specificato
Editore: Società degli Ingegneri e Architetti in Torino
Volume: LXVII
Numero: 1-2-3
Intervallo pagine: pp. 12-22
Numero di pagine: 11
ISSN: 0004-7287
Abstract: Tra le più antiche associazioni tecniche italiane tuttora in attività, La Società Ingegneri e Industriali in Torino viene fondata nel 1866 allo scopo di "promuovere l'applicazione della scienza alle arti ed alle opere di pubblica utilità". I fondatori dell'associazione appartengono alla generazione che ha fatto il Risorgimento e l'Unità, ha visto il trasferimento doloroso della capitale a Firenze e poi a Roma, comprendendo la necessità di reinventare i destini e lo sviluppo futuro della città attraverso la formazione e l'innovazione tecnico-scientifica. In circa un secolo e mezzo di vita il sodalizio torinese cambia più volte il suo statuto, e anche la sua denominazione: nel 1888, al termine di un conflitto lungamente protrattosi tra le diverse anime che la caratterizzano, viene ribattezzata Società degli Ingegneri e degli Architetti. Partecipando ad un più ampio processo che caratterizza il mondo dell'associazionismo tecnico italiano, progressivamente più impegnato a tutelare gli interessi di categoria, negli anni successivi la SIAT si fa portavoce della necessità di un riordino delle competenze e delle prerogative professionali. E' in questo quadro che nel 1919 si vota la confluenza del sodalizio nella Associazione Nazionale Ingegneri e Architetti Italiani. Sostanzialmente soppresso negli anni del fascismo, il sodalizio è rifondato nel 1945, la rivista rilanciata, i temi della ricostruzione postbellica posti al centro di una riflessione che sarà centrale per tutti gli anni Quaranta e i primi anni Cinquanta
Data: 2013
Status: Pubblicato
Lingua della pubblicazione: Inglese
Italiano
Parole chiave:
Dipartimenti (originale): DIST - Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
Dipartimenti: DIST - Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
URL correlate:
    Area disciplinare: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > STORIA DELL'ARCHITETTURA
    Data di deposito: 20 Feb 2014 15:09
    Data ultima modifica (IRIS): 23 Apr 2015 15:39:34
    Data inserimento (PORTO): 24 Apr 2015 00:17
    Permalink: http://porto.polito.it/id/eprint/2531291
    Link resolver URL: Link resolver link

    Azioni (richiesto il login)

    Visualizza il documento (riservato amministratori) Visualizza il documento (riservato amministratori)