Descrizione del progetto

Finalità

Risponde ai principi del movimento dell'Open Access, a cui il nostro Ateneo ha aderito firmando la Dichiarazione di Messina sull'accesso aperto all'editoria scientifica, e alle linee di indirizzo promosse dalla Commissione Europea sulla libera disseminazione della conoscenza. Nel mondo della diffusione globale delle informazioni le università, in quanto luoghi di produzione della conoscenza, sono infatti chiamate a svolgere un ruolo propulsivo e di indirizzo affinché i prodotti della ricerca siano resi accessibili e condivisibili. PORTO consente al nostro Ateneo di rispondere a questi principi garantendo il libero accesso, la diffusione, la circolazione e la condivisione dei prodotti della ricerca scientifica.

PORTO garantisce l'accesso e la visibilità delle pubblicazioni della nostra comunità accademica, valorizza l'attività scientifica di Ateneo accrescendo l'immagine e lo status dei ricercatori e della nostra istituzione. La visibilità e l'accessibilità hanno un forte impatto sulla comunità accademica e sul sistema economico produttivo, incrementando da un lato l'impatto citazionale delle pubblicazioni ad accesso aperto e valorizzando la produzione scientifica, e dall'altro favorendo e facilitando il trasferimento tecnologico.

PORTO risponde ai requisiti del progetto pilota sull'open access in FP7 della Commissione Europea che prevede il deposito obbligatorio ad accesso aperto su archivio di ateneo delle pubblicazioni frutto del lavoro di ricerca finanziato da fondi europei.

Contenuti

PORTO contiene i dati relativi a:

  • articoli su riviste
  • articoli in atti di convegno
  • libri
  • capitoli di libri
  • curatele
  • brevetti
  • tesi di dottorato
  • altro (materiale multimediale, progetto, materiale didattico, abstract, indici, immagini, etc...)

Gruppo di progetto

PORTO è un progetto di ateneo che nasce dalla collaborazione delle Aree Information Tecnnology e Integrazione Processi e Sistemi Informativi con il Sistema Bibliotecario.